SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tutto in pochi giorni: dal Bologna alla Samb e, per finire, al Sorrento.
Gennaro Fragiello in mattinata ha rescisso il contratto che lo legava alla società dei fratelli Tormenti e, al massimo mercoledì, firmerà l’accordo (biennale) che la squadra campana, neopromossa in serie C1, gli ha offerto. Per la cronaca: la squadra rossonera ha vinto la concorrenza di Juve Stabia e Scafatese.
«Ringrazio i Tormenti per avermi concesso questa opportunità», ha detto l’attaccante napoletano, che in riva all’Adriatico ha collezionato 14 presenze (quasi tutte però partendo dalla panchina) e realizzato 2 gol: a Ravenna e a Taranto.
«Avevo necessità, non ne ho mai fatto mistero, di avvicinarmi a casa per motivi di natura familiare. Ma soprattutto vorrei giocare di più e, a quanto pare, i dirigenti del Sorrento hanno fiducia in me e mi auguro di poter lottare per una maglia da titolare. Faccio alla Samb i migliori auguri e un grande saluto va anche ai tifosi. Se lascio rammaricato? Un po’ sì: speravo di trovare più spazio. Vivo di calcio e se non gioco sto male. Ma ormai è andata così».
PAVONE E MOLINARI Intanto sta per realizzarsi il sogno di Peppino Pavone e Claudio Molinari, rispettivamente ex diesse ed ex direttore generale della Samb: i due si trasferiranno a Manfredonia.
C’è l’accordo, mancano solo le firme dei due dirigenti, in predicato già da alcune settimane di sposare la causa sipontina.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.090 volte, 1 oggi)