SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quasi uno spettacolo la conferenza stampa che Giuseppe Gennari ha tenuto per illustrare in dettaglio i momenti del prossimo atteso evento: il concerto della diva Juliette Gréco, che si terrà sabato 17 marzo al Teatro Calabresi, alle ore 21,15. Hanno partecipato, divertiti, il braccio destro del presidente dell’Associazione Leo Ferré, Maurizio Silvestri, l’assessore alla Cultura del Comune di San Benedetto, Margherita Sorge e Gino Troli, che vent’anni fa promosse il Centro Ferré e la sua bella avventura.

Il concerto, impedibile della grande interprete della canzone francese, che apre il 13° Festival Ferré, sarà presentato, come è ormai consueto, da Mauro Macario e da un “Omaggio alla Diva” in apertura da parte dei Tetes De Bois, musicisti che hanno accompagnato quasi sempre il Festival, sin dai suoi primi passi, e diventati famosi al grande pubblico di recente per i successi raccolti al Festival di Sanremo. Sicuramente si tratta di un evento che segna in modo indelebile la storia culturale della città ed il suo rapporto con l’artista, che sarà per la terza volta presente a San benedetto con un suo spettacolo.

Sarà accompagnata da Gerard Jouannest al pianoforte e da Dominique Lucetti all’accordéon nell’interpretazione delle particolari canzoni che ha scelto di cantare per il concerto dei suoi 80 anni. La sobrietà strumentale è stata voluta proprio per dare maggior risalto alla voce e si presenterà con il suo biancore avvolto dal nero dell’abito, anche questo per dare evidenza ad un’immagine possente, carismatica quasi iconica.

Nell’occasione il sindaco consegnerà a nome dell’Amministrazione Comunale a Juliette Gréco le chiavi d’oro della città mentre il Centro Léo Ferré le assegnerà la Targa Léo Ferré 2007.

Ingresso: 20 euro

Prenotazioni Teatro calabresi 0735.5869500328.4832044347.4759706

Nuovi Orizzonti 0735.588946

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 443 volte, 1 oggi)