SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Grande Fratello di Orwell? Roba da pivelli. Nel 2007 la realtà ha di gran lungo superato la fantasia, pur se il famoso libro “1984” (scritto nel 1948) prevedeva l’avvento di un dittatura globale, basata sul controllo dei mezzi di comunicazione di massa (televisione soprattutto) capillare.

Negli anni Duemila, invece, viviamo con la consapevolezza di annullare qualsiasi barriera: vuoi vedere cosa si fa a Shangai? Un clic e via. Non hai mai visto il concerto di Woodstock nel 1969: vai su You Tube e t’imbatti in Joe Cocker che stravolge “With a little help from my friends”. Tutto e subito, abolendo qualsiasi barriera spazio-temporale. La comunicazione si fa quasi paradisiaca, anarchica, individuale, ultralibertaria.

Tutto bene? Qualcuno comincia ad avere dei dubbi: forse internet non è così libera come la riteniamo. Forse siamo controllati, indirizzati. O forse no. Non sta a noi addentrarci nel magma della rete, ma, fatto sta, sono sempre più numerosi coloro che alzano il dito contro gli imperatori del web. Primi fra tutti, quei due ragazzini terribili di Brin e Page, creatori di Google, il principale motore di ricerca di internet (ma anche proprietario del fenomeno degli ultimi mesi, You Tube, portale di condivisione dei video su scala mondiale).

Da qualche giorno, proprio su www.youtube.com, due studenti tedeschi, Ozan Halici e Guenther Mayer, hanno caricato un video (poco più di tre minuti) che rappresenta, per molti, il primo “manifesto” anti-Google del Web 2.0. Il video è in inglese ma facilmente comprensibile, e illustra lo straordinario potere del colosso della Silicon Valley.

«Does Google really worry about your privacy?» (ma Google si preoccupa davvero della nostra privacy?), è l’inquietante domanda, senza risposta, finale. Ci piacerebbe aprire una discussione su questo tema con i nostri lettori, pregando magari i più “informatici” e “internettiani” di metterci a conoscenza delle loro opinioni.
Per vedere il video clicca qui.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 575 volte, 1 oggi)