SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Potenza della rete: lo scorso 5 ottobre pubblicammo un articolo su alcune esposizioni artistiche di Annunzia Fumagalli, pittrice residente a Cupra Marittima (clicca qui per leggere l’articolo).
Nel nostro servizio, si faceva riferimento ad una mostra pittorica, alla quale avrebbe partecipato la stessa Fumagalli, con esposizione dei lavori all’Art Statements Gallery di Hong Kong.
Quest’oggi, abbiamo ricevuto un commento da parte di Dominique Perregaux, direttore dell’Art Statements, che, con sua sorpresa, affermava: «Io non ho invitato la signora Fumagalli a fare un’esposizione ad Hong Kong e la mia galleria non ha mostrato i suoi dipinti ed io non ho mai sentito parlare di lei. Non sono contento del fatto che qualcuno ha usato il nome mio e della galleria in questo modo».
Naturalmente ci siamo attivati per scoprire la verità e ci siamo messi in contatto con i familiari della Fumagalli (che in questo momento è in vacanza, fuori zona). A quanto sembra, non vi è alcun tipo di dolo o di volontà di appropriarsi di notizie inesistenti. L’organizzazione della mostra è infatti avvenuta, lo scorso mese di agosto, al World Trade Center di Hong Kong e non all’Art Statements Gallery poiché quest’ultima, nel periodo preventivato, cioè agosto, risultava chiusa (nelle immagini allegate all’articolo mostriamo alcuni ritagli di giornale in cui vi sono fotografie ed articoli della mostra Ital Art).
Vi è stato, questo sì, un difetto di comunicazione da parte del gallerista Dino Cecconi della Ital Art di Cremona: «Purtroppo è stata una nostra mancanza non segnalarvi il cambio del luogo della mostra» ci ha scritto Cicconi, «l’Art Statements Gallery, dove volevamo esporre, ad agosto era chiusa, come a noi segnalato dalla Dante Alighieri di Hong Kong». Così l’informazione iniziale (esposizione alla Art Statements) è rimasta, per così dire, in circolo.
Anche Danilo Tomassetti, presidente dell’associazione Arca dei Folli (alla quale partecipa anche Annunzia Fumagalli), conferma: «In effetti vi è stato un errore dovuto al fatto che non ci è stata documentata la rettifica di cambiamento di spazio, deciso dall’Associazione Dante Alighieri e dal consolato italiano, dalla Statements gallery al Word Trade Center, perché la Statements, che era stata scelta in primo momento, era chiusa nel periodo richiesto dal Consolato. Comunicheremo noi stessi alla galleria l’errore».
Tomassetti sottolinea poi che «la Fumagalli tra qualche giorno, con la galleria Spazio Arte immagine, esporrà con altri artisti dell’Arca dei folli, ad Hong Kong, in spazi diversi dalla galleria di Dominique Perregaux».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 956 volte, 1 oggi)