SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Padova, crocevia del campionato della Samb. I biancoscudati hanno sette punti di vantaggio sui rossoblu e con una vittoria si porterebbero a +10. Addio conseguente, in caso negativo, ai sogni di rimonta vacinati da Soldini e Miele? Chissà.
La certezza è che la Samb sta trattando moltissimi calciatori, la maggior parte di categoria superiore, tra i quali, oramai è noto, i difensori Zago (l’accordo verbale è in pratica raggiunto) e l’avellinese Puleo.
Altre indiscrezioni sono comunque trapelate, nonostante il massimo riserbo che circonda le operazioni guidate da Miele e Preiti. Riguardo i due portieri, l’obiettivo della Samb sarebbe quello di acquistare due nuovi numeri uno, per averne la proprietà di entrambi. Rosati potrebbe tornare a Lecce (dal quale è in prestito), mentre più incerto è il futuro di Di Dio.
Per quanto riguarda l’attacco, sono stati contattati sia Andrea Cecchini che Dino Fava. Riguardo il primo, classe 1972, dopo l’exploit di tre anni fa, quando con i suoi 18 gol trascinò il Pescara in Serie B (reti alle quali sono da aggiungere le due marcature realizzate in occasione della semifinale play-off Pescara-Samb), ha vissuto alcune stagioni non esaltanti: nessuna rete in 22 partire il Pescara nel 2003-04 in Serie B, quattro gol con il Padova nel girone di ritorno del 2003-04, appena tre in 15 giornate l’anno scorso finché, nel girone di ritorno del passato campionato, ha segnato appena una rete in 15 presenze con il Grosseto.
Altro attaccante contattato è Dino Fava, esploso alla ribalta nazionale sempre nel 2002-03, quando realizzò 22 reti in 38 partite con la Triestina, in Serie B. Fava, classe 1977, è poi approdato ad Udine (14 reti in Serie A, di cui 12 nella prima stagione e 2 nella seconda), e, da quest’anno, a Treviso (fino ad ora due reti in 15 partite).
Dal Milan arriverà un giovane attaccante della Primavera.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 905 volte, 1 oggi)