SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tolto un dente: Paolo Di Stanislao, il broker romano che domenica scorsa, nella sala stampa Sabatino D’Angelo (perché?), aveva annunciato il suo ingresso nella Samb Calcio con una quota del 10%, non sarà invece un socio della Samb. La conferma ufficiale, dopo i mal di pancia manifestati già lunedì scorso dal presidente Mastellarini, arriva da un comunicato della stessa società rossoblù, nel quale si legge che la Samb “nelle persone del presidente Umberto Mastellarini e del consigliere d’amministrazione Fabio De Lillo (il quale aveva messo in contatto le due parti, ndr), rende noto che si è ritenuto di interrompere definitivamente la trattativa con il sig. Di Stanislao. Ciò al fine di privilegiare l’ingresso in società di imprenditori locali che in questi giorni sembrano avvicinarsi con rinnovato interesse alla Sambenedettese calcio.
Tale decisione è frutto di attenta ponderazione da parte dell’attuale compagine societaria, nella convinzione che solo l’impegno di imprenditori della zona possa assicurare concrete prospettive di sviluppo duraturo?.
Crediamo sia giusto così: per carità, le trattative avviate negli ultimi giorni non si concluderanno certamente in poco tempo; tuttavia un conto è trattare con Umberto Mastellarini, imprenditore della vicina Giulianova, stimato per la serietà, un altro allargare delle trattative a terze persone appena entrate nella Samb. Il rischio sarebbe di veder congelata la situazione.
Gestire una società, in C1 e con ambizioni di salire di categoria, può essere un investimento eccessivo per un singolo imprenditore: ma siamo sicuri che, se chiamata ad aiutare la propria squadra di calcio, l’intera San Benedetto troverebbe le forze per aiutare, nella trasparenza e nella serietà, la propria squadra di calcio. Saremmo lieti di ospitare in questa sede le idee dei tifosi riguardanti possibili sinergie tra la Samb e il tessuto economico cittadino ed extra-cittadino: molte proposte sono state avanzate nei giorni scorsi e ci piacerebbe discuterle assieme.
PROVINCIA. Questo pomeriggio, presso la sede della Samb Calcio, si sono incontrati, assieme ai vertici della società rossoblù, l’assessore provinciale allo sport Nino Capriotti e l’ex presidente della provincia, attuale presidente del consiglio provinciale, Pietro Colonnella.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 780 volte, 1 oggi)