TORINO – Lavora per presentare un’ offerta più sostanziosa la Società Civile Campo Torino che si è vista rifiutare dalla Federcalcio la prima proposta per aderire al Lodo Petrucci e salvare il Torino ripartendo dalla serie B, qualora la giustizia amministrativa confermi la bocciatura degli organismi sportivi. Ieri sera, i rappresentanti dell’ iniziativa, l’ ex consigliere regionale Pier Luigi Marengo e il presidente dell’ Associazione Piccola Industria (Api) di Torino, Sergio Rodda, hanno incontrato il sindaco di Torino, Sergio Chiamparino, e l’assessore al Bilancio, Paolo Peveraro, per chiedere un sostegno all’ amministrazione comunale. “Abbiamo bisogno di 2 milioni di euro – spiega Marengo – e Chiamparino ci ha promesso un aiuto per individuare nuovi soci che ci affianchino nella nostra azione”. Anche in questo caso, proprio come per la fideiussione che l’ attuale proprietario del club sta cercando, il tempo stringe. La nuova offerta, infatti, deve essere presentata entro mercoledì 3 agosto.
Fonte: ansa

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 510 volte, 1 oggi)