SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un altro pezzo del passato che se ne va, anche per San Benedetto. Iginio Ballarin, 94 anni, è morto il 29 marzo a Mira, in provincia di Venezia. Aveva 94 anni. Il filo che lo lega a San Benedetto sta nel fatto che Iginio era fratello di Aldo e Dino, giocatori del Grande Torino che morirono, anche loro come il resto della squadra, nella tragedia di Superga, con lo schianto dell’aereo che riportava i giocatori a Torino, di ritorno da una amichevole a Lisbona.

Lo stadio di San Benedetto, ancora oggi, è stato intitolato proprio a Dino e Aldo Ballarin. Iginio invece non giocava a calcio ma seguiva sempre in trasferta i fratelli. Quel giorno, però, dimenticando la carta d’identità, non potè seguirli in aereoplano, perché un doganiere lo bloccò quando lui era già dentro l’aereo. Da tempo viveva a Mira ed era uno dei pochissimi ad avere ancora ricordi diretti di quella tragedia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 666 volte, 1 oggi)