SAN BENEDETTO – Secondo giorno di lavoro per la Samb in vista della giornata numero trenta di campionato, in quel di Ferrara. La truppa di Davide Ballardini in mattina si è allenata in palestra, mentre nel pomeriggio è tornata a correre sul prato del Riviera delle Palme. Domani sera, come preannunciato ieri, partitella a ranghi misti in notturna, in vista del posticipo del Mazza.
Tutti a disposizione per mister Ballardini, ad eccezione di Bogliacino e Da Silva. L’uruguaiano non è ancora tornato da Rimini, dove sta svolgendo un allenamento speciale per rimanere al top della condizione e riprendersi dall’ infortunio, mentre l’attaccante, alle prese con il dito della mano sinistra rotto, ha lavorato a parte. Si deve ancora conoscere il responso dello staff medico rossoblù circa il suo eventuale impiego lunedì prossimo.
“Non so ancora molto – precisa Da Silva – la società mi ha preannunciato che dovrò farmi vedere da uno specialista, anche se non so ancora quando. Per intanto lavora a parte, in modo tale da evitare eventuali botte alla mano. Spero chiaramente di esserci per Ferrara, ma può darsi che questa situazione di incertezza permanga ancora per qualche giorno?.
Intanto oggi pomeriggio l’avvocato Vincenzo d’Ippolito, in rappresentanza della società rossoblù, si è recato all’ospedale ‘Madonna del Soccorso’ per far visita al difensore Gianluca Zanetti, operato ieri al ginocchio. Il sodalizio di Viale dello Sport ha voluto dare un segnale importante al centrale del reparto arretrato di Ballardini, proponendogli altri due anni di contratto.
“Si – conferma il calciatore – la società è venuta a portarmi i saluti e farmi gli auguri di pronta guarigione, ma soprattutto a propormi l’allungamento del mio contratto per altri due anni. Io, naturalmente, ho dato la mia disponibilità perché a San Benedetto, come ho più volte detto, mi sono trovato bene, con la società, i tifosi, l’ambiente in generale. Ci tengo a precisare in ogni caso che non ho ancora firmato niente, ci ritroveremo più avanti (anche perché qui all’ospedale era impossibile sbrigare il tutto), con calma, ma non dovrebbero esserci problemi. Domani esco da qui e la fiducia accordatami dalla società mi farà affrontare la rieducazione in maniera ancora più serena e convinta?.
Una sicurezza in più per la Samb che dovrà nascere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 470 volte, 1 oggi)