SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Vincenzo D’Ippolito, consulente della Samb Calcio: “Faccio una breve descrizione del percorso che ci ha portato, oggi, a presentarci ufficialmente davanti ai tifosi della Samb. La nostra prima vittoria è stata aver sconfitto la cordata bresciana, altrimenti la Samb sarebbe andata a gente del nord e non del posto, come siamo noi. Lo scorso 16 settembre di fronte al notaio Biavati è avvenuto il passaggio delle quote dalla famiglia Gaucci all’attuale proprietà. L’accordo prevede il pagamento di tutti i debiti pregressi da parte della nuova società per un importo pari ad 1.680.000 euro, pari all’indebitamento totale della Samb Calcio. Umberto Mastellarini possiede il 10% delle quote, mentre un’altra società possiede il restante 90%. Questa società è formata da diversi imprenditori locali oltre che dallo stesso Mastellarini. Si è deciso di acquisire la Samb tramite questa società in quanto c’era un desiderio di riservatezza e di non visibilità da parte di questi soci, oltre che per evitare la frammentazione delle decisioni che in questo caso saranno prese da un unico soggetto giuridico. Ieri è avvenuta anche la nomina dei nuovi membri del Consiglio di Amministrazione, che sarà composto da cinque membri i quali saranno comunicati ufficialmente non appena daranno l’adesione formale.?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 502 volte, 1 oggi)