GIULIANOVA – La sentenza di ieri del Consiglio di Stato (Como, Viterbo Calcio e AC Ancona riammesse in serie C) ha fatto accrescere ancor di più l’attesa per questo esordio del torneo di terza serie. Domani, ore 15, si parte. Samb-Giulianova è un match che mette di fronte due squadre attualmente molto simili, per svariati motivi. Due compagini giovani, che sperano che la nidiata di “baby?, o quasi, possa costituire l’arma vincente in un campionato, quello che domani prenderà il via, almeno sulla carta ancora più difficile di quello passato. Due squadre che hanno il medesimo obiettivo, la salvezza. Due squadre che domani avranno qualche problema di formazione. Se nelle Marche ancora non sono giunti i transfert dei calciatori extracomunitari, in Abruzzo gli uomini da mandare in campo sono “contati? – come più volte ha rimarcato mister Gentilini – e ci vorranno tutto l’ardore e la convinzione possibili per mettere i bastoni tra le ruote ad una Samb che seppur giovane ed inesperta, potrà fare affidamento sul consueto calore della tifoseria rossoblu, la quale rende il Riviera delle Palme uno dei campi più difficili dell’intera serie C.
Dicevamo dei problemi dell’allenatore giallorosso, che avrà indisponibili gli infortunati Siroti, Sgarra e Marcuz, oltre a Frati (fuori un mese) e Califano, per la vicenda del calcioscommesse. La formazione è praticamente fatta, col solo dubbio, al limite, per l reparto avanzato: Piemontese o Di Felice? La squadra giallorossa sarà più che mai sulle spalle e nei piedi di Ottavio Paladini. L’esperto centrocampista sambenedettese è già il “faro? di questo Giulianova 2004-05 e dovrà tentare in tutti i modi di dare continuità alle sue prestazioni per l’arco dell’intera stagione. I giuliesi appaiono una delle possibili “pretendenti? per la retrocessione e partire col piede giusto, già da domani pomeriggio, sarebbe buona cosa. Anche e soprattutto per la piazza. I tifosi – inferociti con la società per la campagna acquisti considerata insufficiente – e gli ultras – che hanno “messo il muso? a Quartiglia per non aver preso parte al torneo di calcetto organizzato in memoria degli ultras della curva Ovest scomparsi – potrebbero fin da subito scegliere delle forme di contestazione. Curiosità anche sul numero dei supporters che raggiungeranno le Marche. Alcuni dovrebbero optare per la soluzione a “due ruote?. Motorini e scooter. Del resto le due città sono molto vicine.
Probabile formazione del Giulianova al delle Palme:
(4-4-2) Greco, Olivieri, Del Grosso, Agostini, Tangorra, Trevisan, Felci, Obbedio, Cozzolino, Palladini, Di Felice.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 255 volte, 1 oggi)