GROTTAMMARE – Fiore all’occhiello della rassegna è la consegna dell’Arancia d’Oro, premio assegnato nelle precedenti edizioni a personaggi come Enzo Iacchetti, Dario Fo, Serena Dandini, Neri Marcorè, Maurizio Crozza, Paolo Rossi, Sabina Guzzanti, Cinzia Leone, Valerio Lundini.  Siamo alla 39esima Edizione del Festival Cabaret Amoremio di Grottammare, abbonamenti in vendita dal 24 giugno.
La location è quella della Terrazza sul Mare alla foce del Tesino e su quel palco saliranno ospiti del calibro di Maccio Capatonda (Arancia d’Oro), Giorgio Montanini, Giovanni Cacioppo.

Un’edizione che vedrà due serate diverse tra loro come anticipano lo stesso Luca Sestili, il sindaco Alessandro Rocchi e il vicesindaco Lorenzo Rossi. “Io non posso che ringraziare chi ha lavorato per organizzare questo evento – ha spiegato il primo cittadino – a partire dall’assessore Lorenzo Rossi, l’assessore comunale Rossella Moscardelli, l’ufficio cultura del Comune con Tiziana Quinzi e Michele Rosati, l’associazione Lido degli Aranci che segue le selezioni dei nuovi comici. Ringrazio in particolare Luca Sestili che si è reso disponibile per rendere questa edizione un po’ diversa. Ringrazio l’Amat e gli sponsor principali Picenambiente e Regione Marche”.

Interviene Lorenzo Rossi: “E’ la manifestazione grottammarese più longeva e probabilmente il festival di settore più importante in Italia – ha affermato -. Non c’è solo il cabaret delle origini ma tutto il settore della comicità, dell’umorismo, del comedy. Negli anni è stato fatto un ottimo lavoro abbiamo ospitato i volti più noti della comicità italiana. Quello su cui abbiamo cercato di lavorare è la capacità di innovare e portare sul palco tutti i linguaggi della comicità sia per mantenere il pubblico storico che intercettare nuove persone. Un percorso iniziato con Stefano Vigilante che ha allargato il cabaret anche a temi sociali. Ora vogliamo accelerare ulteriormente e soprattutto anche far salire sul palco alcuni tra i più noti di una nuova generazione di comici”.

La serata di venerdì 2 agosto sarà decisamente più sperimentale,  quella di sabato 3 maggiormente di linea classica. Ad illustrare lo staff è stato Luca Sestili che afferma di non essere un “direttore artistico” ma un “consulente nell’organizzazione “che, tra l’altro, resterà sempre dietro le quinte durante le due serate. A presentare I due incontri saranno condotti dalla splendida Arianna Porcelli Safonov. Gli ospiti della prima serata saranno Giorgio Montanini, Fabio Celenza, Francesco De Carlo intervallati da stand up comedian: Daniele Fabbri, Francesco Arienzo Chiara Becchimanzi, Martina Catuzzi. TOrnerò sul palco il vincitore del festival 2023 Federico Sanfrancesco.

La seconda serata vedrà la consegna dell’Arancia d’Oro a Maccio Capatonda, quindi Giovanni Cacioppo e lo storico volto di Zelig Flavio Oreglio. Il tutto con la “benedizione” dell’Amat che è l’ente organizzatore: “Questa manifestazione – ha spiegato il presidente Amat Piero Celani – si è talmente radicata nel territorio che è arrivata a rappresentare la città stessa. Quando fuori da questo territorio si parla di Grottammare tutti ci chiedono di Cabaret Amoremio”.