SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “L’amministrazione comunale evidenzia come le decisioni prese in merito alla gestione e alla fruizione delle spiagge libere siano state frutto di valutazioni ben ponderate e condivise con gli uffici tecnici”.

Così si apre la nota stampa diffusa dal Comune di San Benedetto il 24 giugno:.

Nella nota si legge: “Per dare informazioni corrette a cittadini e turisti, è dunque necessario evidenziare che sono state mantenute ferme alcune scelte perseguite la passata stagione:

– l’individuazione delle 33 spiagge in cui è possibile stazionare ed ombreggiare liberamente. Le spiagge scelte sono quelle più grandi, in cui la possibilità di rischio di assembramento è ridotta. Nelle restanti spiagge si potrà sempre accedere o effettuare le attività previste dal piano di spiaggia;

– l’installazione di servizi igienici anche per portatori di handicap;

– l’attivazione del servizio di sanificazione degli spazi esterni e delle docce;

– l’installazione di cartellonistica in adeguamento anche alle regole da rispettare nella zona bianca, da noi in vigore dal 21 giugno”.

Dal Comune aggiungono una novità: “Nonostante l’attuale contesto epidemiologico non preveda la regolamentazione degli accessi nelle spiagge, il servizio di accoglienza, informazione, vigilanza e di controllo sarà comunque attivato dal primo luglio con l’apporto di un’associazione di volontariato, a cui sarà erogato un solo contributo a titolo di rimborso spese, che garantirà soprattutto la sicurezza nell’utilizzo delle spiagge libere e il rispetto delle regole”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.