TERAMO – “La Compagnia dei Carabinieri di Teramo, nel lungo week-end di Pasqua e Pasquetta in zona rossa, ha organizzato una serie di servizi per la verifica del rispetto, da parte di cittadini, delle norme anti pandemia. In particolare è stato interessato dal controllo il territorio dei comuni di Teramo, Torricella Sicura e la montagna con i comuni di Pietracamela e Crognaleto”.

Così dall’Arma abruzzese in una nota stampa diffusa il 6 aprile: “Nello specifico sono state comminate sette sanzioni per spostamenti senza giustificato motivo – si tratta di cittadini che nel week-end hanno tentato di raggiungere località esterne al comune di residenza senza che vi fossero validi motivi – e quattro per assembramento. In quest’ultimo caso si tratta di persone che si assembravano fuori da un bar per consumare l’aperitivo prima del pranzo di Pasquetta, in violazione delle normative per il contrasto della diffusione pandemica del virus Covid-19”.

Dal Comando Provinciale dichiarano: “In totale venivano contestate undici violazioni amministrative, così suddivise per comune: n4 sanzioni a Teramo (di cui una a San Nicolò a Tordino), una sanzione a Crognaleto, 2 sanzioni a Pietracamela e 4 a Torricella Sicura”.

“In totale i Carabinieri della Compagnia di Teramo nel week-end di Pasqua e Pasquetta in zona rossa hanno controllato: 170 Persone e 26 esercizi pubblici ed acquisito 58 autocertificazioni” concludono dall’Arma.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.