TERAMO – “Nella decorsa serata agenti della Volante di Polizia sono intervenuti nelle vicinanze della Questura su segnalazione di una madre che riferiva che il proprio figlio, poco prima, era stato accoltellato da un altro giovane”.

Si apre così la nota stampa diffusa dalla Questura di Teramo il 25 marzo: “Dopo aver acquisito la descrizione, una Volante si è posta al rintraccio dello stesso, mentre un altro equipaggio ha assicurato il tempestivo intervento del 118 sul posto, che ha trasportato l’accoltellato, che presentava lesioni sanguinanti ad un braccio e all’addome, al locale Pronto Soccorso”.

“Poco dopo i fatti narrati, i poliziotti hanno rintracciato nei pressi di viale Crucioli, il giovane accoltellatore, trentenne teramano, che è stato tratto in arresto – si legge nel comunicato stampa – La vittima, visitata dai sanitari, attese alcune problematiche legate alla lesione di un polmone, è stata posta ed è tuttora in prognosi riservata”.

Dalla Questura proseguono: “Dagli accertamenti degli agenti è scaturito che il motivo della lite è strato dovuto al rapporto sentimentale attuale tra l’accoltellato ed una giovane donna, sempre teramana, che precedentemente aveva avuto una storia affettiva con il 30enne fermato e quest’ultimo non aveva mai accettato la fine della relazione”.

L’accoltellamento di ieri sera, si è appreso, era stato preceduto da varie minacce di cui gli interessati alla vicenda non avevano però mai fatto denuncia – si legge ancora nella nota stampa – L’uomo si trova attualmente in arresto in Questura, in attesa del giudizio di convalida. Le indagini proseguono curate dalla Squadra Mobile”.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.