NERETO – “I Carabinieri della Stazione di Nereto hanno rintracciato e tratto in arresto a Nereto, in esecuzione ad un provvedimento restrittivo, emesso dalla Corte di Appello di L’Aquila un cittadino marocchino, un 43enne residente a Teramo“.

Si apre così la nota della Compagnia di Alba Adriatica diffusa il 19 febbraio: “L’uomo, che aveva trovato rifugio a casa di familiari a Sant’Omero deve scontare una pena di un anno poiché riconosciuto colpevole dei reati di lesioni personali e violenza privata commessi in Teramo, il 28 aprile 2009”.

Dall’Arma concludono: “L’uomo, dopo le formalità, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Ascoli Piceno”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.