NERETO – “Pomeriggio da incubo, evocando le più note trasmissioni televisive, si è rivelato ieri per due anziani genitori che sono stati violentemente malmenati, senza motivo, dal figlio 47enne. L’uomo, in preda ai fumi dell’alcool ieri pomeriggio entrato in casa degli anziani genitori, dopo averli aggrediti verbalmente con pretese futili, li ha colpiti violentemente e ripetutamente con schiaffi e pugni”.

Si apre in tale modo il comunicato stampa, diffuso l’8 gennaio, dalla Compagnia dei Carabinieri di Alba Adriatica: “Il padre 80enne, è riuscito a non perde la lucidità e con il cellulare è riuscito a chiamare il 112 per chiedere l’intervento dei carabinieri. Sul posto è intervenuta la pattuglia della Stazione di Nereto che hanno trovano l’anziana madre terrorizzata e nel panico, tremante ed il padre ferito, mentre il figlio  47enne, che stava tentando di salire sull’autovettura per fuggire”.

Nella nota stampa dell’Arma si legge: “L’uomo, è stato prontamente bloccato ed arrestato in flagranza di reato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Il padre trasportato dal personale medico del 118 presso l’Ospedale Civile di Sant’Omero è stato medicato e successivamente dimesso con una prognosi di quindici giorni, salvo complicazioni”.

“L’arrestato, successivamente è stato condotto presso l’abitazione della compagna, in attesa dell’udienza di convalida – concludono dalla Compagnia abruzzese – L’ingrato figlio, non è nuovo a simili performance dal momento che nel mese di giugno dello scorso anno si era reso responsabile, sempre sotto i fumi dell’alcool, di analogo violento episodio, conclusosi, dopo l’intervento dei militari di Nereto, con un Tso presso il Reparto di psichiatria dell’Ospedale Civile di Giulianova ed una denuncia per maltrattamenti in famiglia e lesini personali”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.