NOBILE 7 Sta diventando una certezza anche se è un po’ pazzerello nel gioco con i piedi (pur mostrando notevoli doti). Nella ripresa un paio di interventi molto belli. Sempre sicuro ed efficace.

CRISTINI 6,5 Rientra dopo l’avvio del campionato e conferma quanto si era intravisto: potente, necessario, difficilmente superabile. Da verificare contro attaccanti più quotati ma sembra necessario.

D’AMBROSIO 6,5 Al centro della difesa, raramente impegnato, segnaliamo però una sua disattenzione da un cross dalla destra, lascia il suo uomo libero di saltare nell’area piccola. Attenzione.

DI PASQUALE 6,5 Nessun errore, sempre pronto ad appoggiare il gioco.

SCRUGLI 6,5 La sua miglior partita con la maglia rossoblu, anche se con l’arrivo di Zironelli non era mai stato insufficiente. Per lui solo 25 a causa di un leggero stiramento, ma in quello spicchio di partita aveva chiuso gli spazi difensivi e si era proiettato più volte in attacco per traversoni invitanti. Peccato.

MALOTTI 6 Meglio nella ripresa che nel primo tempo, quando fatica ad orientarsi nel ruolo di esterno di centrocampo nel quale ha esordito da titolare. Lascia infatti qualche buco dietro e non è incisivo davanti. Nel secondo tempo gioca meglio, a tutto campo, tanto che finisce coi crampi.

ANGIULLI 7 Partita di notevole spessore, specialmente nel primo tempo, mentre nella ripresa pensa più alla gestione della palla. Sta giocando a livelli superiori a quelli dello scorso anno. Colpisce ancora un palo e impegna il portiere vissino con un’altra conclusione dal limite.

SHAKA MAWULI 6 Meno brillante del solito, paga il nuovo schieramento voluto da Zironelli che lo impiega come mediano assieme ad Angiulli. Evidentemente non abituato a questo ruolo dove le sue doti fisiche valgono ma deve imparare i nuovi tempi per gli inserimenti, mentre non eccelle nel palleggio. Ha le capacità e un po’ di tempo per abituarsi.

BACIO TERRACINO 6,5 Veloce di piede, unisce centrocampo e attacco e avvia molte azioni dei rossoblu.

NOCCIOLINI 6,5 Terzo gol stagionale, schierato esterno d’attacco, va meglio quando partendo dalla posizione laterale si accentra potendo andare alla conclusione o proponendo la sponda per i centrocampisti.

LESCANO 7 Il suo gol in giravolta è una piccola perla che dimostra le qualità di questo calciatore dopo un avvio di campionato un po’ in ombra. Importante anche per l’apporto che dà alla difesa nei colpi di testa sui calci da fermo.

LAVILLA 6 Un “sei” di stima per il terzino entrato al posto di Scrugli. Non riesce ad interpretare bene il ruolo di esterno di centrocampo.

D’ANGELO 6,5 Lottatore, ingaggia una serie di duelli corpo a corpo. Più interditore in quel ruolo rispetto a Shaka Mawuli.

ENRICI E SERAFINO s.v. Entrano nel finale senza risparmiarsi.

 

ZIRONELLI 7 Prima vittoria per l’allenatore veneto che va premiato anche per il coraggio di aver cambiato modulo, rendendolo più offensivo, in una partita dove mancavano Botta e Maxi Lopez, assenze che impedivano di fatto le sostituzioni offensive.

Rispetto alle due gare precedenti la Vis è parsa avversario molto più debole rispetto a Sudtirol e Perugia, e questo potrebbe deformare il giudizio. Vero è che fin quando i rossoblu hanno voluto, hanno schiacciato la Vis nella propria metà campo, ma prima del gran gol di Lescano, ad eccezione dell’ennesimo palo di Angiulli su punizione, avevano mostrato lo stesso problema, ovvero l’assenza di tiri dentro l’area di rigore.

E’ una Samb ancora in fase di costruzione, soprattutto, come sempre, sugli esterni di centrocampo, ma occorre anche capire quanto Shaka riesca ad adattarsi al ruolo odierno rispetto a quello di mezzala. Schema di gioco, comunque, il 3-4-3, quasi obbligato considerando i calciatori in squadra e l’abbondanza di difensori centrali affidabili (oggi si è rivisto Cristini). Restano però sempre i dubbi sugli esterni: e peccato che finalmente uno Scrugli in grande spolvero si sia dovuto arrendere causa infortunio, cosa che potrebbe compromettere ulteriormente il settore di competenza. Malotti, sulla sinistra, alterna ancora buone doti di palleggio e anche di corsa con un po’ di inesperienza e difficoltà difensive, ma può crescere.

La Samb ha un po’ sofferto la Vis negli ultimi 20 minuti, e forse era necessaria qualche sostituzione anticipata e magari un rinforzo al centrocampo. Ma questo è un dettaglio.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.