di Antonio Parroni

 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Irene Procacci, Chiara Santarelli e Michele Petrocchi hanno presentato, presso il Cineteatro San filippo neri di San Benedetto del Tronto, la terza edizione dell’evento Vuoti d’aria.

Si tratta di un’iniziativa nata dalla collaborazione fra Caleidoscopio e Flush Dance Company che è prevista per le giornate del 23, 24 e 25 ottobre 2020 rispettivamente alle ore 21.15, 21.15, 18.30 presso il cineteatro di San Filippo Neri.

“Si tratta di un’iniziativa nata dalla volontà di portare sul territorio qualcosa che non c’era, ovvero una commistione tra teatro contemporaneo e danza contemporanea”: spiega Irene Procacci

E aggiunge poi: “Ognuna delle tre giornate sarà dedicata ad una diversa arte performativa: il 23 ottobre teatro contemporaneo, il 24 ottobre danza d’autore e il 25 ottobre teatro-danza”.

Gli artisti che prendono parte alla Vetrina vengono selezionati attraverso un bando nazionale e portano in scena degli estratti dei loro spettacoli di massimo 20 minuti, tra i quali verrà selezionato il vincitore. La performance vincitrice della Vetrina Vuoti d’aria verrà inserita, nella sua versione integrale, all’interno della Programmazione della successiva Stagione teatrale del Cineteatro San Filippo Neri. 

Vuoti d’aria ha anche l’intento di avvicinare il pubblico alle arti performative contemporanee, coinvolgendolo attivamente in prima persona. Le esibizioni delle tre giornate, infatti, verranno valutate da una giuria demoscopica che decreterà il vincitore dell’edizione corrente. Tale giuria non è composta da esperti del settore, bensì da chiunque voglia farne parte.

Questa terza edizione si è tenuta ad ottobre anziché a maggio come le precedenti per via del lockdown. Quest’anno inoltre, oltre alle esibizioni, è prevista l’organizzazione di due workshop uno di teatro e uno di danza, tenuti dagli artisti partecipanti alla Vetrina. I workshop sono aperti a chiunque abbia dai 16 anni in su.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.