SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Di seguito una nota di Orgoglio Civico, lista che si è presentata alle scorse elezioni amministrative a San Benedetto.
***
“Il nuovo Governatore Acquaroli dovrebbe chiedere, subito, al Direttore Sanitario Regionale e al Direttore Generale Asur Marche, tutti i numeri relativi alle attività. Non si può perdere molto tempo. Il nostro auspicio è un cambio di passo sotto il nome del merito e delle capacità da mettere in campo, al di fuori dell’obsoleto manuale Cencelli (riguardante la spartizione delle poltrone tra i partiti, ndr).
In chiave Picena Orgoglio Civico ha sempre sostenuto di far funzionare i due ospedali e mai avremmo immaginato di vedere un calo di attività al Madonna del Soccorso, oggi maggiormente accentuata a causa del Covid19.
Il personale sanitario del Madonna del Soccorso, costantemente sottoposto ad un elevato rischio clinico, aspetta di essere implementato rispetto i carichi di lavoro cui è sottoposto. Gli sforzi in atto non sono sufficienti a fornire una adeguata risposta assistenziale e quindi l’attesa di nuovi  indirizzi programmatici non possono essere rimandati.
Non riteniamo più pertanto un problema parlare di ampliamento dei primariati ma piuttosto di una attenta valutazione delle attività a favore del cittadino. Il Madonna del Soccorso dovrà essere risarcito, a partire dalla previsione di un nuovo primario per la Pediatria, passando per la Chirurgia, l’Ortopedia, l’Otorino, per arrivare al dipartimento di emergenza e non ultimo per il necessario miglioramento dei percorsi Covid.
Orgoglio Civico

Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.