SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Manca ormai poco al primo turno degli spareggi di serie C, valevoli per la promozione in B.

La Samb il 30 giugno sarà impegnata a Padova per il PlayOff.

Alessio Di Massimo è stato intervistato dalla società rossoblu, il 23 giugno e si è definito molto carico: “Non ci aspettavamo di giocare questi PlayOff: siamo entusiasti perché può essere un’occasione. I PlayOff sono un torneo a parte quindi ci sono molti fattori che possono influenzare l’andamento della gara. Passare a Padova sarebbe fantastico”.

“Padova è una squadra attrezzatissima in ogni reparto con giocatori esperti e noi dobbiamo andare lì con la consapevolezza delle nostre forze e dei nostri obiettivi. Noi conosciamo i nostri punti di forza e dobbiamo cercare di sfruttarli al meglio – aggiunge l’abruzzese – In una partita secca brillantezza e serenità dovrebbero andare di pari passo: stare bene fisicamente e stare sereni sarebbero il mix perfetto. Noi abbiamo molte meno pressioni rispetto a loro quindi potrebbe essere un punto a nostro vantaggio”.

Sul presidente Serafino e l’ex Patron Fedeli, Di Massimo afferma: “Serafino mi ha fatto una buonissima impressione, desideroso di creare una base innanzitutto senza proclami: vuole puntare sui talenti del nostro territorio, centro sportivo e campi di allenamento. Con Fedeli ho un buonissimo rapporto: infatti l’ho chiamato per salutarlo quando ho saputo che aveva ceduto il club. L’ho ringraziato per quello che mi ha dato e per tutto il tempo che mi ha sostenuto”.

Sul futuro, il rossoblu dichiara: “Sono molto focoso come i tifosi della Samb, sono molto istintivo ed esplosivo: in campo mi trasformo. Posso lavorare molto a livello caratteriale e mentale. Il mio obiettivo è di migliorare me stesso sia in campo, sia fuori e di arrivare più in alto possibile. Il mio sogno è quello di rimanere alla Samb e di puntare a un obiettivo importante”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.