AGGIORNAMENTO ORE 14:25 I tre malviventi a bordo della Fiat Bravo sono di nazionalità tunisina e residenti nel Fermano. Sono stati fermati dopo un inseguimento in cui un poliziotto ha sparato un colpo da arma da fuoco in aria. Dopo l’incidente con un veicolo i poliziotti hanno fermato e arrestato uno dei tre malviventi, un 34enne. Importante: secondo le Forze dell’Ordine i tre uomini non sarebbero armati. L’auto con cui sono giunti in Riviera non era stata rubata ma apparterebbe ad uno di loro.

Gli altri due sono riusciti a fuggire salendo oltre la recinzione della vicina linea ferroviaria.

Le Forze dell’Ordine li hanno identificati e sanno di chi si tratta. Al momento però i due fuggitivi non sono stati ancora fermati. Si tratterebbero di spacciatori o comunque persone legate al mondo dello spaccio.

Seguiranno aggiornamenti.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – A San Benedetto, nei paraggi di via Marsala, all’incrocio con via D’Annunzio, si sarebbe consumato un inseguimento in auto da parte delle Forze dell’Ordine nei confronti di malviventi (probabilmente in fuga dopo aver consumato un’azione criminale) e sarebbero stati esplosi anche dei colpi di pistola. Il fatto è avvenuto poco dopo le ore 13.

Il tutto alla presenza di molti testimoni e passanti, fuggiti per il grande spavento.

I malviventi con il proprio mezzo, una Fiat Bravo, si sarebbero schiantati contro un veicolo in sosta e proseguito la fuga a piedi. Uno di loro sarebbe stato fermato. Gli altri sarebbero fuggiti per le strade adiacenti. Presto daremo accertamenti puntuali su quanto sta avvenendo. Inizialmente era stata ipotizzata una connessione con la rapina di Sant’Elpidio a Mare avvenuta sempre in mattinata ma gli inquirenti sembrerebbero smentire questa pista.

In due filmati, registrati dalle videosorveglianze dei negozi vicini, si vede la fuga dei criminali a piedi dopo lo schianto in auto.

 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.