SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Appuntamento sociale in Riviera.

Venerdì 17 gennaio si terrà la sesta edizione dell’evento scolastico tra i più innovativi degli ultimi anni: “la Notte Nazionale del Liceo Classico”.

L’evento, che nasce da un’idea del docente catanese di greco e latino Rocco Schembra,  è sostenuta dal Ministero della Pubblica Istruzione e vede quest’anno la partecipazione di oltre 430 Licei Classici su tutto il territorio nazionale. Il liceo “G. Leopardi” di San Benedetto del Tronto aderisce per il quarto anno consecutivo all’iniziativa con il tema della Metamorfosi.

La serata, animata da performance ideate e organizzate grazie alla collaborazione fra studenti e docenti, inizierà alle ore 18 e terminerà alle ore 24. Esibizioni musicali, letture di poesie e copioni scritti e interpretati dagli studenti animeranno le aule e i corridoi del nostro liceo, mettendo in luce talenti e passioni degli alunni che bene si armonizzano con la formazione scolastica. Il Preside Maurilio Piergallini, nell’esprimere grande soddisfazione per l’impegno profuso da parte di tutta la comunità scolastica, dichiara: “La Notte Nazionale ha fatto sì che gli ambienti scolastici fossero vissuti, durante i preparativi, come luogo di condivisione gioia e rispetto reciproco nell’ottica della promozione della cultura classica”.

La serata sarà inoltre arricchita dalla presenza di esterni. Dalle ore 20 alle ore 21 si terrà l’incontro “Sbt – Milano, Le carte di Leopardi” di Luigi Compagnoni, Direttore dell’Archivio di Stato di Milano ed ex studente del liceo Leopardi. Dalle ore 21.45 alle ore 22.30 si esibiranno invece gli ex alunni Umberto Jacopo Laureti, pianista di fama internazionale, e Annalisa Piersanti che presenteranno il nuovo disco di Laureti Piano Renaissance, dedicato al repertorio italiano.

La manifestazione si concluderà nella palestra della scuola dove gli studenti metteranno in scena un estratto della tragedia greca “Agamennone” di Eschilo e una lettura in Greco antico del medesimo testo.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.