SANTURRO sv. La sua partita dura solo 3 minuti. Il suo fallo da ultimo uomo viene sanzionato nella maniera più severa. Esce tra le lacrime, lì finisce la partita della Samb. Non ce la sentiamo di assegnargli un voto.

BIONDI 6 Una gara senza tirare mail il piede indietro. Fa il suo e dimostra di essere tornato ai livelli dell’anno scorso. Sostituzione tecnica per l’ingresso di Panaioli.

MICELI 5,5 Fa quel che può in difesa, di fatto il reparto regge bene nonostante i tre gol al passivo, ma si tratta di situazioni che in una gara normale non si verificherebbero. Però commette l’ingenuità che poi costa l’espulsione di Santurro.n

DI PASQUALE 5,5 Non sempre puntuale nelle chiusure e a volte impreciso nei disimpegni.

CARILLO 6,5 Gara puntuale per il difensore che oggi è stato spostato sulla sinistra e poi sull’esterno di centrocampo per coprire i buchi che espulsioni e infortuni hanno provocato in questa Samb.

RAPISARDA 6,5 Gagliardissimo, percorre chilometri su chilometri, segno anche di forte attaccamento ai colori sociali.

GELONESE 6 Gara da combattente. Impreciso però spesso in occasione degli attaccanti.

ANGIULLI 6,5 Uomo fondamentale nell’emergenza assoluta di questa partita. Sbaglia il controllo in occasione della palla persa, togliendola a Cernigoi, che innesca il contropiede con Gol di Guerra.

BOVE sv. Esce dopo tre minuti a causa dell’espulsione di Santurro.

VOLPICELLI 7 Molto attivo nonostante la situazione, alla mezz’ora tira di prima da 35 metri e mette in seria difficoltà Grandi. Poco dopo effettua un vero e proprio slalom e con il sinistro sfiora il palo.

CERNIGOI Una gara di grande altruismo quando Montero passa al 4-4-1. Innesca una serie di corpo a corpo e c’è da far notare come

RACCICHINI 5 Entra a freddo ed esce a vuoto sul calcio d’angolo che porta in vantaggio il Vicenza. Incerto anche sul raddoppio, rimedia poi con una uscita disperata con deviazione in angolo. Il voto è solo di stima.

PANAIOLI 6 Entra sul 2-0, poco dopo si va sul 3-0. Schierato finalmente nel suo ruolo, ovvero centrocampista offensivo, dimostra di avere dei numeri e personalità.

 

MONTERO Quasi ingiudicabile anche lui vista la situazione di partenza e l’espulsione di Santurro che in pratica decide la partita, considerando quello che (non) combina poi Raccichini. Nel primo tempo la sua squadra tiene comunque bene il campo, nella ripresa prova a schierare una formazione più offensiva passando dal 4-4-1 al 3-4-3, ma viene subito punito da episodi che coinvolgono direttamente il portiere.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.