TORTORETO – E’ stato identificato il 19enne che qualche sera fa aveva esploso alcuni colpi di pistola in aria dopo una lite con un gruppo di minorenni del posto.

Il giovane, per motivi ancora non chiari, nella notte tra martedì e mercoledì, mentre si trovava sul lungomare di Tortoreto, avrebbe avuto un acceso diverbio con quattro minorenni della zona e, a un certo punto, avrebbe tirato fuori una pistola (probabilmente a salve) puntandola verso di loro per poi puntarla in aria per esplodere 3-4 colpi. Poi il fuggi fuggi generale fino all’arrivo dei carabinieri della locale stazione che, raccolte le prime testimonianze, avevano dato il via alle indagini e nella mattinata di ieri il giovanissimo era stato identificato.

Il 19enne, che dovrà ora rispondere di minaccia aggravata, davanti ai militari ha ammesso le proprie responsabilità confessando di aver buttato, subito dopo i fatti, l’arma giocattolo nel tratto di mare antistante lo chalet Quattropalme. E ieri mattina i carabinieri del nucleo sommozzatori di Pescara, tra la curiosità dei tanti bagnanti presenti in spiaggia, hanno scandagliato per ore quel tratto di mare senza però riuscire a recuperare l’arma.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.