SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tra i tanti il suo. Il messaggio d’affetto del capitano di quella gloriosa Samb al suo presidente. Anche Gigi Cagni ricorda la figura di Ferruccio Zoboletti.

“Prima di tutto era un grande uomo, il nostro punto di riferimento, un fratello maggiore e poi era anche il presidente della Samb” sono le parole di un commosso Gigi Cagni. “Per San Benedetto era un grande uomo che tutti rispettavano e di cui tutti avevano stima” continua l’ex libero, alla Samb dal 1978 al 1987, vivendo in pieno il fiore dell’era Zoboletti.

“Lui col calcio che conosciamo non c’entrava niente. Per me è morto fisicamente ma non morirà mai, è una cosa che non riesco a concepire la sua morte. Per me è una figura che ricorderò per sempre”.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.