SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pubblichiamo una contro-replica del dottor Ugo Carta, direttore facente funzioni del reparto di Ortopedia di San Benedetto, ancora in risposta al consigliere regionale dei 5 Stelle Peppe Giorgini (qui l’ultimo comunicato stampa del pentastellato).

“Egregio Direttore,

mio malgrado mi vedo costretto a rispondere, ancora una volta, ai comunicati stampa del consigliere regionale Giorgini, che polemizza con me pensando che io sia eterodiretto e che si permette di darmi “consigli puramente politici”; lo rassicuro dicendo che non ho mai avuto, non ho e non avrò alcun padrino politico.

La mia risposta al comunicato stampa precedente del consigliere Giorgini era doverosa, in quanto presentava una situazione del reparto di ortopedia quasi allo sbando, senza una guida, che viveva alla giornata raccattando pazienti da operare che altri rifiutavano; mi sembrava una risposta chiara che evidentemente , da chi ragiona solo in funzione di delegittimazione politica, non riesce a capire; le criticità del reparto non le ho nascoste e non l’ho certo rappresentato come “un bocciolo di rosa”, la differenza tra la nostra attività come servizio pubblico e quella delle cliniche è stata messa in evidenza: se mi si presenta un giovane con una frattura di femore io sono obbligato a trattarlo nel miglior modo possibile, con le tecnologie più avanzate , facendomi carico del suo miglior recupero, cosa che nessuna clinica si sogna di fare e che il consigliere Giorgini non riuscirà a trovare in nessun dato ministeriale.

Mi si considera un allenatore al massimo in seconda , così evidentemente come il collega dottor Murri citato dal consigliere Giorgini: si rilegga e comprenda l’ultima frase citata, io posso assicurare che il reparto di ortopedia è ancora assolutamente  attivo e che ha continuato a migliorare la sua offerta clinica, grazie alla abnegazione e testardaggine di chi l’ha diretto e dei suoi collaboratori.

Non sono mai andato a caccia e anche da militare non avevo una buona mira, non so sparare; il consigliere Giorgini, che frequenta la stanza dei bottoni, le risposte giuste le potrà avere in quella sede, così potrà renderne conto, come suo dovere, alla popolazione sambenedettese. Invito comunque il consigliere Giorgini a far visita al reparto, dove potremo confrontarci e parlare serenamente della situazione attuale”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.