ALBA ADRIATICA – Colpisce un 40enne alla testa con il calcio di una pistola da softair: scatta la denuncia per un 35enne di origini albanesi. Dovrà ora rispondere di lesioni aggravate e porto abusivo di oggetti atti ad offendere L.C, il giovane che si è reso protagonista di un episodio di violenza nel centro di Alba Adriatica.

Stando alla ricostruzione dei carabinieri della locale compagnia, il 34enne, nei giorni scorsi, avrebbe avuto una discussione per futili motivi con un 40enne rumeno, residente ad Alba Adriatica. Il tutto era poi tornato poi alla normalità, ma domenica scorsa l’albanese ha incontrato di nuovo il suo rivale e lo ha subito bloccato. Ha quindi tirato fuori una pistola da softair e con il calcio di questa particolare rivoltella, usata per la pratica di questo sport dove si simulano azioni militari, lo ha colpito alla testa per poi allontanarsi.

Sul posto sono arrivati i carabinieri che, poco dopo, hanno rintracciato e perquisito L.C. Il 40enne rumeno, invece, è stato medicato al pronto soccorso dell’ospedale di Sant’Omero per alcune ferite riportate al capo, giudicate guaribili in 7 giorni.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.