SAN BENEDETTO DEL TRONTO  – “Calderini si è preso in carico la squadra in alcuni periodi di questa stagione, torna fra i convocati non perché non c’è Celjak (squalificato n.d.r.) ma per meriti, si è allenato bene e può essere un’arma per noi anche da domani”.  Giuseppe Magi parla alla stampa alla vigilia di Samb-Albinoleffe in programma al Riviera alle 16 e 30.

Per un Calderini che torna c’è però un Cecchini ancora una volta non convocato. “L’abbiamo fermato per recuperarlo per il finale, fra martedì e mercoledì vedremo se sarà disponibile per la prossima. Purtroppo – commenta Magi – è una nota dolente perché è importante recuperare anche il nostro terzino per il finale di stagione”.

Senza Celjak, squalificato come detto, il mister potrebbe decidere di arretrare Fissore nei tre dietro e inserire D’Ignazio oppure optare, alla Roselli, per Gelonese in difesa lasciando l’ex Alessandria sull’esterno. “Sono i miei dubbi – ammette il mister – mi auguro che la notte mi porti consiglio visto che la decisione la prenderò domani mattina, entrambe le soluzioni hanno dei vantaggi e degli svantaggi” spiega.

“Mi piacerebbe vedere i ragazzi scendere in campo con l’entusiasmo che noto durante la settimana, non vedo ragazzi che non tengono alla maglia e non tengono a questo finale di campionato. Ci sono delle difficoltà che dobbiamo risolvere o almeno tentare di nascondere” chiosa l’allenatore sull’atteggiamento che vuole dai suoi uomini.

“Dobbiamo passare attraverso partite giocate da protagonisti” continua Magi parlando del finale di stagione, con vista, forse, sui playoff. Infine, chiediamo all’allenatore della Samb, se la filosofia vista a Bolzano, attaccare scoprendosi anche un po’: “Non lo so se faremo questo per il resto delle partite ma per domani sicuramente sì perché contro l’Albinoleffe abbiamo la possibilità di dimostrare che teniamo alla maglia e alla storia della Samb. Servirà l’elmetto ma anche la qualità. La rabbia che abbiamo portato sul pullman quando siamo ripartita da Bolzano – chiude il mister – la vogliamo anche domani”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.