TERAMO –  Spiacevole storia dall’Abruzzo.

Il 28 marzo, a seguito di indagini della Squadra Mobile di Teramo, è stata data esecuzione all’Ordinanza di divieto di avvicinamento, compresa l’abitazione ed i luoghi di lavoro, nonché di divieto di dimora a Teramo e frazioni del Gip del Tribunale di Teramo, su richiesta della Procura, nei confronti di un 70enne residente a Caserta.

L’attività investigativa ha permesso di accertare che l’uomo da mesi molestava e minacciava la ex compagna, una donna teramana, che proprio per la sua ossessiva gelosia aveva posto fine alla relazione.

L’ex aveva iniziato così ad inviarle migliaia di messaggi minacciosi, anche per i figli minori, paventando anche l’uso di una pistola.

Lettere diffamatorie e volantini offensivi avevano ampliato i comportamenti illegali e vessatori dell’uomo nei confronti della ex, con la minaccia anche di diffonderne il contenuto attraverso i social.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.