ALBA ADRIATICA – Notte di follia al volante per un 33enne di origine turca: con la sua Fiat Croma ha seminato il panico per le vie del centro di Alba Adriatica abbattendo una colonnina dell’Enel e danneggiando due auto posteggiate in viale Mazzini e via Duca D’Aosta.

La sua corsa impazzita è stata, però, prontamente interrotta lungo la statale 16 dai carabinieri del nucleo radiomobile che lo hanno fermato prima che potesse continuare a fare altri danni. L’auto con targa straniera su cui stava viaggiando presentava evidenti segni sulla carrozzeria e, quando i militari lo hanno bloccato, l’uomo si è rifiutato con fermezza di sottoporsi all’alcoltest motivo per cui, oltre al sequestro del mezzo e a una sanzione di 1600 euro, gli è stata ritirata anche la patente.

Il 33enne, M.G, turco ma residente in città, probabilmente in preda ai fumi dell’alcol o comunque in stato di alterazione psicofisica ha deciso di mettersi lo stesso al volante e, solo per un fortuito caso, nessuno è rimasto ferito durante sua sconsiderata nottata alla guida. Diversi però i disagi arrecati a un intero condominio della città che, dopo l’abbattimento della colonnina dell’Enel, è rimasto al buio e senza energia per diverse ore. Danni consistenti poi alle due auto posteggiate contro cui il 33enne è andato a sbattere durante le sue peripezie automobilistiche.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.