SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una proposta che arriva dal consigliere comunale del Gruppo Misto Pasqualino Marzonetti e dall’avvocato Luigi De Scrilli per istituire, anche a San Benedetto, un cimitero per gli animali domestici.

Nella mozione firmata da consigliere ex Pd, si chiede a Sindaco e Giunta di impegnarsi a promuovere un progetto di fattibilità tramite gli uffici tecnici comunali, ad individuare le aree idonee, a predisporre un regolamento per il funzionamento e la gestione del cimitero. “Dopo l’impegno da me riservato nella passata stagione estiva riguardo l’adeguamento ai regolamenti per l’accesso degli animali in spiaggia” commenta proprio Marzonetti “continuo a portare avanti progetti utili a riconoscere la dignità dei nostri amici a quattro zampe”.

I cimiteri per gli animali d’affezione sono una realtà sempre più diffusa in Italia, e non solo. Si tratta di servizi spesso privati, oppure convenzionati col pubblico. Veri e propri cimiteri che ospitano cani, gatti ma anche tartarughe, criceti, uccellini e anche animali più stravaganti. Questi posti stanno crescendo un po’ in tutta Italia e, in genere, offrono servizi come la cremazione dell’animale. Il cimitero per animali più grande d’Italia, al momento, si trova a Milano e ospita circa 200 tombe. I prezzi per l’inumazione e l’affitto pluriennale di una lapide possono arrivare fino a 750 euro (clicca qui). 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.