GROTTAMMARE – “Ancora buio sulla pista ciclopedonale Grottammare-Cupra: in questo scorcio di inizio estate sembra che tutte le attenzioni degli amministratori siano state riversate alla preparazione e realizzazione della Sacra Giubilare. Già alcuni mesi fa, e precisamente nel novembre 2017,  ponemmo all’attenzione dell’amministrazione comunale lo stato di buio assoluto in cui versava il primo tratto della pista ciclabile Grottammare-Cupra. Oggi a distanza di otto mesi e in piena stagione estiva l’impianto di illuminazione per un lungo tratto di pista è ancora fuori uso”.

Così, in una nota, la consigliere comunale Alessandra Manigrasso del Movimento 5 Stelle: “Ma come si può parlare di destagionalizzazione del turismo quando quell’opera  pubblica fiore all’occhiello della nostra città è ancora impraticabile? Non vogliamo fare una polemica fine a se stessa, non siamo i soliti ‘disfattisti’, siete voi che lasciate la nostra città impreparata ad accogliere i turisti”.

La politica aggiunge: “Porre in maniera fortemente critica all’attenzione dell’amministrazione una determinata inadempienza che si ripercuote in maniera negativa sull’immagine della città in un momento in cui tutto dovrebbe risaltare per la funzionalità la cura dei particolari, l’ospitalità nei confronti dei turisti, il buio sulla pista ciclabile ci irrita. Perché ci irrita? Hanno avuto otto mesi per renderla praticabile anche di sera e non lo hanno fatto”.

Alessandra Manigrasso conclude: “Di questo ce ne scusiamo noi con i nostri concittadini e con i turisti che in questi giorni affollano le nostre spiagge e gradirebbero passeggiare di sera con il sottofondo dello sciabordio del mare”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.