MONTEPRANDONE – “E adesso basta!!!“, lo spettacolo dell’associazione “C’era una volta”, andato in scena il 13 maggio, ha suscitato grande simpatia nel pubblico, che per l’occasione ha gremito il Centro Pacetti di Centobuchi.

Una rappresentazione di denuncia e un invito alla consapevolezza, con un messaggio forte e chiaro contro il bullismo tra adolescenti.

“Per realizzare lo spettacolo siamo partite dai racconti dei ragazzi, in particolare dalle loro paure – hanno spiegato Linda Quinzi e Clelia Spotorno – Il pensiero di fondo è che il cellulare è un oggetto che seduce gli adolescenti, gli permette di accedere ad un mondo virtuale affascinante, ma anche molto pericoloso. Non vogliamo demonizzare il web, ma solo mostrarne i rischi. Per questo abbiamo usato travestimenti simbolici: le maschere che gli attori portano sono anche molto brutte, e rappresentano le varie facce della rete. I vestiti, invece, sono tutti belli, come è bello il modo in cui si presenta”.

“E adesso basta!!!” parla soprattutto di cyberbullismo, un fenomeno particolarmente sentito negli ultimi anni. Con una storia dal taglio cinematografico, i giovani attori di ‘C’era una volta’ hanno rappresentato le estreme conseguenze dell’uso scorretto del cellulare. Una vicenda un po’ fatalista, ma non senza uscita: occorre fermarsi in tempo, dire basta prima che sia troppo tardi, e si può ancora salvare la situazione. Basta solo avere il coraggio di far sentire la propria voce al di sopra dei messaggini e dei like.

Le ragazze dell’associazione hanno ringraziato vivamente il comune di Monteprandone, che ha patrocinato la rappresentazione. E’ intervenuto sul palco anche il vicesindaco Sergio Loggi, con un ulteriore invito alla consapevolezza: “Il cellulare è una vera e propria arma, occorre saperlo usare nel modo giusto – ha affermato – E’ compito di genitori ed insegnati istruire i giovani al riguardo, e bisogna anche dare il buon esempio. Qualche volta, anche i genitori dovrebbero rinunciare ad avere il cellulare in mano”.

Tutti gli interessati, infine, sono stati invitati ad iscriversi ai prossimi corsi di recitazione di ‘C’era una volta’, che si svolgeranno durante l’estate.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.