Di Martina Marconi e Sara Zarroli

GROTTAMMARE – Una scuola per aspiranti scrittori. E’ quella che metterà in piedi l’associazione Blow Up e da Vincenzo Maria Oreggia. Da Aprile e per otto martedì (escluso il 1° maggio), l’Ospitale di Grottammare diventa la ‘’casa’’ per un corso di teoria e pratica dell’arte narrativa intitolata ‘’ La vita delle parole’’ .

Il progetto di scrittura creativa è stato presentato oggi nel  Comune di Grottammare  alla presenza del Sindaco Enrico Piergallini. Il laboratorio, come dicevamo, è curato da Vincenzo Maria Oreggia. Nato a Milano nel 1966, Oreggia nella sua carriera da autore di racconti, romanzi, raccolte poetiche e sceneggiature, ha collaborato con storiche riviste di letteratura e teatro, e ha condotto anche percorsi di riflessione attorno alla narrativa moderna e contemporanea.

Il corso si terrà dalle 19.30 alle 21.30 ed è aperto esclusivamente ai maggiorenni. Al costo di 130 euro (il prezzo comprende anche la tessera dell’associazione ) tutti i partecipanti potranno affinare la loro sensibilità artistica e narrativa in particolare.  Gli incontri infatti avranno lo scopo di migliorare le capacità espressive ‘’attraverso l’amore per la lingua della grande letteratura’’ come sostiene la stessa associazione Blow Up.

Il corso è strutturato in due fasi: la prima consiste nell’analisi  del testo sia nella teoria che nella pratica. Nella seconda fase si valuteranno gli scritti degli aspiranti lettori creativi.

Per info e iscrizioni  (entro il 25 Marzo a posti limitati)

vmoreggia@tiscali.it  –  3332727439

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 655 volte, 1 oggi)