SAMB ‘STRANIERA’. La vittoria di Bergamo contro l’Albinoleffe è stata diversa dalle altre cinque. Possiamo definirla striminzita visto che un pareggio avrebbe rispettato meglio i valori in campo. La dIversità va comunque addebitata alle assenze di tre giocatori spesso discussi ma in grado di dare molto, specialmente in trasferta come Bacinovic e Di Massimo.

Potrei aggiungere anche Vallocchia che personalmente non toglierei mai. Sull’ex Benevento, Capuano dovrà lavorare molto sulla testa per far sentire il ragazzo più importante di quanto lo sta considerando adesso. Con un Vallocchia a regime questa squadra ha un valore in più probabilmente determinante per il traguardo finale.
La vittoria grazie a Miracoli, invece, non stupisce più di tanto perché il ragazzo ex Carrarese possiamo ormai considerarlo l’equivalente (con tutte le proporzioni possibili) dell’interista Icardi. Quando non segna è inguardabile o poco meno mentre la media gol lo fa ritenere essenziale visto che i punti si fanno con le reti e non con la bellezza delle giocate che lasciano il tempo che trovano, se non vengono concretizzate. L’esperienza però mi dice che se Miracoli si rende conto che è fondamentale, la tecnica oggi deficitaria migliorerà sensibilmente.
Le tre vittorie esterne di fila con Capuano in panchina potrebbero far pensare ad una svolta grazie a lui. Anche se sta avendo il merito di aver subito raddoppiato le vittorie fuori casa di Moriero, ancora non lo è. Mi sembra però in grado, per la furbizia ed esperienza che lo contraddistingue, in grado di fare il capolavoro. Quale? Quello di trasformare il rendimento delle gare casalinghe che non si pareggiano o perdono per caso, come del resto le vittorie fuori casa.

Se ci riesce la classifica della Samb, oggi bellissima, diventerà… meravigliosa. Con le gare di domani il Padova avrà giocato nove partite all’Euganeo contro le sette della Samb al Riviera. Significa che nelle prossime 18 partite noi ne giocheremo 10 in casa e 8 fuoricasa. Il Padova 8 in casa e 10 fuori. Se il fattore casalingo conta ancora qualcosa, non ci resta che sfruttarlo. Domani sera ne sapremo di più.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.857 volte, 1 oggi)