CUPRA MARITTIMA – “Tu chiamale se vuoi, sensazioni d’autunno”. Quale frase migliore per descrivere la magnifica esperienza vissuta dai bambini della scuola materna di Cupra Marittima?
Anche quest’anno, le insegnanti della Scuola dell’Infanzia e i loro alunni hanno vissuto un’avventura unica, capace di coniugare alla perfezione attività ludica, apprendimento e crescita. Tutti insieme si sono cimentati nella raccolta di grappoli d’uva, vino, olio e castagne, una traccia indelebile nel percorso evolutivo di ogni bambino, a contatto con la natura, dove le tradizioni legate terra ne hanno fatto da cornice.

La scuola di Cupra si trova nel cuore di un territorio circondato dal mare e dalle colline, tali caratteristiche geofisiche permettono di tenere viva la memoria delle tradizioni contadine legate alle tipicità stagionali. Pertanto sono state aperte le porte dell’infanzia ai frutti di stagione come olive e grappoli di uva, ai vari attrezzi per la produzione del vino, infine non poteva mancare l’assaggio dell’olio nuovo.
Le insegnanti si sono attrezzate per riprodurre nel corridoio della scuola, degli autentici filari, con foglie vere e grappoli veri, simulando così la raccolta dell’uva e la vendemmia. I bambini a piedi nudi hanno poi pigiato l’uva nei catini, assistendo così alla trasformazione del succo d’uva in mosto.
Stessa esperienza vissuta anche nella trasformazione delle olive in olio. Sono state raccolte dapprima le olive, è stato poi osservato tutto il processo di trasformazione. L’olio è stato infine assaggiato sopra delle fette di pane da tutti i bambini.
Altra esperienza ugualmente formativa è stata la partecipazione alla manifestazione “Castagne al borgo”, con danze medievali e altre attività ricreative.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 706 volte, 5 oggi)