ALBA ADRIATICA – Weekend movimentato per i carabinieri della compagnia di Alba Adriatica, diretti dal tenente colonnello, Emanuele Mazzotta. I militari, hanno svolto nelle scorse una serie di controlli tra la zona nord di Alba Adriatica (nota come ferro di cavallo) e Villa Rosa di Martinsicuro, dove hanno ispezionato alcuni casolari abbandonati.

Nello specifico, i militari della stazione di Martinsicuro, insieme a quelli del radiomobile di Alba Adriatica, hanno identificato e denunciato per furto aggravato un pregiudicato di Tortoreto, F.M di 25 anni. L’uomo, qualche giorno fa, mentre si trovava a Martinsicuro, ha rotto il deflettore di una Mercedes classe A e si è impossessato di un borsello, presente all’interno del veicolo, contenente un carnet di assegni e una banconota da 100 euro. I carabinieri sono riusciti a risalire al 25enne grazie alle testimonianze di alcuni residenti della zona. Sempre F.M, insieme ad altri tre pregiudicati tossicodipendenti, un rumeno 31enne senza fissa dimora in Italia, un 27enne di Martinsicuro e un 48enne di Grottammare, è stato denunciato per inosservanza del foglio di via obbligatorio dalla città di Alba Adriatica. I 4 sono stati sorpresi nei pressi della stazione ferroviaria. Nel corso del servizio è stato identificato e segnalato anche G.A, 60enne, noto alle forze dell’ordine, in quanto, nel corso di una perquisizione all’interno della sua auto, è stata rinvenuta una roncola. L’uomo è stato anche multato per guida con patente scaduta e senza copertura assicurativa. L’ autovettura è stata sequestrata.

Ritrovata abbandonata in un zona isolata di Villa Rosa, anche la Fiat Stilo con cui ignoti, alcuni giorni fa, si sono resi responsabili di un furto in un bar del centro di Controguerra. L’auto era stata rubata alcuni giorni prima a un commerciante di Porto d’Ascoli.

Sempre nel corso dell’ispezione di alcuni casolari nella popolosa frazione di Martinsicuro, sono state trovate alcune tende, utilizzate durante la notte da soggetti senza fissa dimora, prontamente rimosse. La polizia locale di Martinsicuro ha chiesto ai proprietari dei casolari di provvedere a chiudere ogni via di accesso evitando di consentire il bivacco agli stranieri senza fissa dimora.

Infine sono state elevate contravvenzioni per circa 3500 euro, ritirate 2 patenti di guida, una carta di circolazione e sequestrate 3 autovetture per mancanza della copertura assicurativa. 10 i punti patente decurtati.
Le operazione hanno visto impiegati 15 carabinieri, oltre ai militari del Norm, e diversi agenti dei comandi di polizia locale di Martinsicuro ed Alba Adriatica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 560 volte, 1 oggi)