SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ tutto pronto per un altro anno scolastico nuovo in Riviera.

Il sindaco di San Benedetto del Tronto, Pasqualino Piunti, come di consueto, vuole fare un augurio a studenti e docenti: “Rivolgo un augurio sentito e caloroso a studenti, insegnanti, personale che si accingono a rientrare nelle scuole della città. Un augurio particolare va a quei bimbi che per la prima volta siederanno sui banchi e per i quali si apre una nuova fase della vita, forse la più importante”.

“Dire scuola significa istruzione, cultura, formazione nel senso più autentico della parola. E’ infatti a scuola che le personalità prendono forma ed è per questo che la scuola, insieme all’ambiente familiare, è il cardine sui cui cresce una comunità organizzata – prosegue il primo cittadino – Il sistema della formazione non può funzionare senza un diffuso senso di responsabilità: dei genitori, che devono essere consapevoli del loro ruolo, ovviamente dei docenti e di tutti coloro che contribuiscono con il loro lavoro a far funzionare, pur tra mille difficoltà e comprensibili insoddisfazioni, il sistema-scuola, degli amministratori pubblici e dei governanti che non devono mai dimenticare che scuole sicure e personale adeguato sono vitali per un qualsiasi progetto di miglioramento della società”.

Il sindaco aggiunge: “Ma alla fine, quello che conta è l’impegno di voi studenti. Si possono avere gli insegnanti più appassionati, i genitori più attenti e le scuole migliori ma senza alunni e studenti responsabili tutto rischia di essere vanificato”.

Pasqualino Piunti conclude: “In bocca al lupo, ragazzi: andate a scuola ogni giorno con convinzione, prestate attenzione a quanto gli insegnanti sapranno trasmettervi, ascoltate i buoni consigli dei genitori e degli altri adulti, lavorate sodo: questo vi si chiede, grazie a questo riuscirete”.

Nella mattinata del 15 settembre il sindaco è andato a trovare gli studenti della scuola “Marchegiani” di San Benedetto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 167 volte, 1 oggi)