TERAMO – La Giunta Regionale abruzzese ha recentemente approvato la rimodulazione dei fondi Masterplan prevedendo un finanziamento 2 milioni e mezzo di euro per la delocalizzazione della centrale Enel in contrada Cona nel comune di Teramo.

Soggetto attuatore del progetto è il Comune, il coordinamento è affidato alla Provincia.

Con l’obiettivo di mettere a punto quelle fasi propedeutiche alla firma della convenzione con la Regione, il presidente Renzo Di Sabatino ha convocato una riunione venerdì 8 settembre alle ore 11,30 al quale parteciperà il sindaco Maurizio Brucchi,  Fabrizio Iaccarino responsabile Affari istituzionali territoriali –Area Centro Italia, Enel spa e i rappresentanti del Comitato di quartiere della Cona.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 130 volte, 1 oggi)