MASSIGNANO – Il Sindaco Massimo Romani e i consiglieri di maggioranza hanno donato 2.000 euro per la sistemazione della Chiesa di San Giacomo Maggiore – Prioria, danneggiata dalle scosse di terremoto dello scorso agosto e ottobre.

Qualche tempo fa il parroco Don Mario Angelini, visti i ritardi sui sopralluoghi da parte degli enti competenti, ha preso la caparbia decisione di riparare autonomamente, facendo appello ai parrocchiani, la chiesa centrale del paese.

I lavori, autorizzati dalla Sovrintendenza e iniziati lo scorso 22 agosto, prevedono la sistemazione di stucchi e crepe formatesi in seguito agli eventi sismici.

La conclusione dei lavori avverrà in concomitanza delle Celebrazioni della Festa della Madonna del Soccorso, il prossimo 10 settembre; riaperta al culto dopo un anno di chiusura.

“Abbiamo accolto con favore l’appello del Parroco – dichiara il Sindaco Romani – considerati i tempi della ricostruzione; se non ci fossimo mossi in autonomia, la chiesa principale del paese sarebbe rimasta chiusa per anni. Il contributo versato proviene direttamente dalla nostra esigua indennità, che sin dall’inizio era destinata alle attività sociali e culturali. Nei limiti che ci consente la legge, cercheremo anche di dare un contributo alla Chiesa già dal prossimo bilancio comunale. Ci possiamo comunque considerare fortunati considerata la lieve entità dei danni arrecati al paese. Purtroppo, chi ha subito danni ingenti a distanza di un anno si trova nella nostra stessa situazione, considerate le difficoltà palesate dalle istituzioni nell’affrontare questa tragedia”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 237 volte, 1 oggi)