CORROPOLI – Nel 1971, New York fu teatro di un audace concerto: una musica a tratti classica, europea, che però andava mescolandosi nei ritmi jazz americani, per poi aprirsi all’esotismo di strumenti e melodie ispirate a tutte le culture del mondo.

Il gruppo, all’epoca, definì i brani come “la musica di un altro presente”, definizione poi rimasta in uso per tutte le loro composizioni successive. Prima come “Music of Another Present Era“, poi sotto il nome di “Oregon“, la banda ha avuto una lunga e ricca carriera, fatta di trenta album, concerti in tutto il mondo, e varie nomination ai Grammy Awards.

Giovedì 13 luglio, alle ore 21.30, gli Oregon sono stati invitati ad omaggiare con le loro note l’elegante piazza Pié di Corte; il gruppo sarà protagonista della sesta edizione del CinquecentoJazz Summer Fest, la rassegna musicale dedicata ai migliori gruppi jazz del panorama internazionale.

Durante la serata, gli Oregon riceveranno il premio “Alfredo Impullitti 2017” per la carriera; un riconoscimento più che meritato per un percorso musicale durato ben quarantasei anni, e che continua felicemente tutt’oggi: il loro ultimo album, “Lantern“, è stato pubblicato proprio il 30 giugno scorso per Cam Jazz.

Gli organizzatori e l’Amministrazione Comunale di Corropoli si dicono estremamente orgogliosi dell’evento: con l’assegnazione del premio sarà omaggiata la memoria di Alfredo Impullitti, Compositore e Direttore d’Orchestra di origine corropolese (1968-2002), con il concerto di un gruppo che dopo decenni di carriera rappresenta ancora un indiscusso riferimento nel panorama jazz internazionale.

La musica degli Oregon, negli anni, non ha mai perso l’originale stile morbido e onirico, che è sintesi di mondi e tradizioni distanti, rielaborati in piena libertà espressiva secondo i canoni del jazz moderno. La magia di ogni concerto degli Oregon risiede nell’abbraccio avventuroso tra i quattro virtuosi musicisti, che invita gli astanti a seguirli per intraprendere un proprio viaggio fantastico, talvolta mistico, sicuramente introspettivo.

Con Ralph Towner (pianoforte e chitarra), Paul McCandless (oboe, sassofoni, clarinetti), Paolino Dalla Porta (contrabbasso), e Mark Walker (batteria e percussioni), la serata si preannuncia magica.

Presenta la serata Elvezio Rosati. L’ingresso è gratuito, in caso di maltempo il concerto si terrà presso l’Abbazia S. Maria Mejulano a Corropoli.

Per informazioni, contattare il numero: 349 6250487.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 145 volte, 1 oggi)