PORTO SAN GIORGIO – Nel corso del pomeriggio del 2 luglio, durante il consueto servizio di pattugliamento del territorio, i carabinieri del Radiomobile di Fermo hanno denunciato una cittadina rumena 33enne, incensurata e residente a Porto San Giorgio, la quale, assieme ad un complice fuggito ma in corso di identificazione, aveva appena asportato da un negozio di abbigliamento, per mezzo di un borsone schermato, indumenti vari per un valore complessivo di circa 650 euro.

All’uscita del negozio, nonostante la schermatura, è scattato l’allarme antitaccheggio e la donna ha iniziato a correre per darsi alla fuga. La scena non è passata inosservata e la donna è stata bloccata qualche metro più avanti da un agente della polizia penitenziaria fuori servizio, il quale l’ha subito consegnata ai carabinieri, immediatamente accorsi sul posto.

La refurtiva è stata restituita al negozio mentre la donna è stata denunciata alla Procura della Repubblica di Fermo per furto aggravato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 751 volte, 1 oggi)