FERMO – Blitz delle Forze dell’Ordine. Scoperto autore di furti d’auto e sequestrata a Montesilvano un’officina abusiva e deposito ricambi provenienti da auto rubate.

I carabinieri della compagnia di Fermo, con l’ausilio dei colleghi forestali e del Nor di Pescara, al termine di una meticolosa attività di indagine dopo aver scoperto l’identità dell’autore del furto di una Golf avvenuto a Campiglione nel mese di marzo 2017 (pluripregiudicato di 42 anni residente a Pescara ma originario di Trinitapoli nel Foggiano) hanno individuato un capannone industriale a Montesilvano in cui esercitava in maniera totalmente abusiva un’attività di carrozziere e autoricambi dove le auto rubate venivano verosimilmente cannibalizzate e dove si smerciavano anche i relativi pezzi di ricambio.

L’uomo è stato quindi denunciato per furto d’auto, ricettazione e riciclaggio (all’interno del capannone i carabinieri hanno trovato motori, centraline di accensione neutre, cofani, sportelli, cambi, autoradio, navigatori satellitari, cerchioni, batterie, gomme, chiavi di accensione di vari marchi, attrezzatura e strumentazione varia).

L’uomo è stato sanzionato per 5164 euro per esercizio abusivo dell’attività di autoriparazione e gli è stata confiscata l’attrezzatura utilizzata per l’attività illecita.

Sono in corso ulteriori indagini per identificare altri membri del sodalizio e per risalire dai singoli pezzi rinvenuti ai veicoli originari e per cercare di dare un nome agli autori dei numerosissimi furti di veicoli (tra i modelli più colpiti le Golf) avvenuti negli ultimi mesi lungo la costa marchigiana e abruzzese, tutti con lo stesso modus operandi.

Fermato anche un 29enne della Provincia di Teramo, originario di Atri. CLICCA QUI

Riportiamo un VIDEO diramato dalla Compagnia dei carabinieri di Fermo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.528 volte, 1 oggi)