SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Samb batte per 2 a 0 la Reggiana con un gol di Mancuso e il raddoppio di Damonte. Leggi le interviste ai protagonisti della partita.

Franco Fedeli: “Oggi ho visto la migliore prestazione della gestione Sanderra, una bella crescita sia fisica che di gioco. Bene la difesa che ha chiuso bene tutti gli spazi. Davanti, Mancuso non lo scopriamo di certo oggi, Di Massimo si è mangiato un paio di gol ma si è rifatto alla grande con il bellissimo assist a Mancuso”. In settimana l’Ad Andrea Fedeli ha dichiarato che ad oggi non riconfermerebbe Bacinovic. Lo sloveno ha risposto con una grande prestazione: “Bacinovic ha fatto una gara di spessore, soprattutto nella ripresa” chiosa Franco Fedeli mentre Andrea, intercettato in sala stampa confessa: “Mi tocca metterlo in discussione più spesso.” Ancora il patron: “Abbiamo restituito alla Reggiana il 2 a 0 dell’andata, adesso siamo pari”.

Stefano Sanderra: “Oggi la squadra è cresciuta molto e ha dato ottime risposte. Sul piano tattico l’abbiamo preparata soprattutto sulle fasce coi terzini visto che loro, col 3-5-2, potevano soffrire questi accorgimenti. Devo dire che ho visto i miei in netta crescita anche a livello fisico. Damonte? Ha giocato spesso in campionati del Sud quindi lo conosco, l’ho visto giocare gli anni passati e mi è sempre piaciuto, non mi stupisce il suo rendimento. Ha una grande intelligenza tattica assieme a una buona fisicità, ha dei limiti ma sa valorizzare i suoi pregi. Cosa è cambiato rispetto alle partite passate? E’ una crescita sotto vari aspetti, per esempio dal punto di vista del pressing che non ci è riuscito per 90′ minuti ma a tratti l’abbiamo fatto bene. Ho trovato una squadra anche ben ordinata in fase di non possesso”. Il mister giudica anche la prestazione di Lulli: “Ha giocato un’ottima partita, ordinata anche lui. Spesso, sia lui che gli altri, tendevano a correre anche più del dovuto e la partita di oggi segna una crescita anche da questo punto di vista”.

Luca Lulli: “Ce la metto tutta, sono state settimane difficili per me dal punto di vista fisico ma ora sto bene, tutti stiamo bene. Il primo gol viene da una giocata bellissima, che si vede raramente poi nella ripresa siamo stati bravi a chiudere gli spazi e nel mezzo è arrivato anche il secondo gol. Le valutazioni di Sanderra? Le rispetto come è giusto che sia, quello che mi dice io lo faccio. Adesso le partite si fanno tutte dure, sarà un bel finale di stagione”.

Leonardo Mancuso: “Per la difficoltà del gol è stata una delle segnature più belle della stagione anche per l’azione corale da cui è scaturita, non l’unica tra l’altro di oggi. Oggi c’è poco da dire, ci sono da fare solo i complimenti a tutti per la grandissima partita disputata. Oggi abbiamo impostato il nostro gioco e siamo stati padroni del campo per tutta la partita, una gara simile alle belle prestazioni in casa contro il Padova ad esempio oppure contro il Teramo di quest’anno”.

Leonardo Menichini: “La Samb ha meritato, ha fatto qualcosa in più di noi oggi. E’ anche vero che potevamo segnare all’inizio, dopo il gol di Mancuso però la Samb ha chiuso bene gli spazi nonostante poi nella ripresa ho provato a inserire un attaccante in più. Ho messo questo 3-5-2 con Cesarini affianco a Carlini ma non siamo riusciti a creare occasioni di rilievo complessivamente. La Samb viene da un passato importante, mi ricordo quando nel vecchio stadio faceva tremare tutti gli avversari, passo ogni anno qualche giorno a San Benedetto in vacanza e mi sono sempre trovato bene fra il mare, il cibo e la gente”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.969 volte, 1 oggi)