GROTTAMMARE – Le Marche proseguono con determinazione la propria azione di promozione turistica in ambito nazionale e internazionale. La Regione Marche è presente dal 22 febbraio fino al 26 febbraio a una delle fiere del Turismo più importanti della Germania: il F.R.E.E. di Monaco all’interno dello Stand dell’ENIT con 12 operatori incoming. Quella di Monaco è la più importante Fiera del Turismo della Baviera, un mercato strategico per le Marche sia per la prossimità che per la presenza della tratta aerea. F.R.E.E. è infatti considerata la più popolare fiera del tempo libero della Baviera, grazie alla grande quantità di temi (viaggio, salute e benessere, caravan, e turismo itinerante, sport acquatici, bike e sport all’aria aperta) e di espositori.

Un gran numero di stand, aree per attività e un esteso programma di eventi invitano i visitatori a intervenire ed partecipare: circa 1200 esibitori da 60 paesi e più di 122.000 visitatori nell’edizione 2016.

“Per le Marche è molto importante essere presenti a questa fiera – ha affermato l’assessore regionale al Turismo- Cultura Moreno Pieroni – perché è fondamentale per il mercato del sud della Germania. I turisti tedeschi costituiscono il primo mercato di incoming per le Marche, sia per arrivi che per presenze (70.894 arrivi e 356.000 presenze nel 2016). E in questo momento delicato per il nostro prodotto turistico è essenziale trasmettere un segnale forte di normalità. I primi segnali positivi si sono già percepiti: interesse verso la nostra regione senza chiedere informazioni sul terremoto”.

Analizzato nel triennio 2013/2016 il trend è molto positivo poichè si registrano circa 8000 arrivi e 27.000 presenze in più per una variazione in percentuale di +12% per gli arrivi e + 8% per le presenze. La Baviera costituisce inoltre un naturale bacino di incoming turistico per la nostra regione, grazie all’interesse del pubblico tedesco verso l’Italia e grazie alla prossimità geografica. Il collegamento con le Marche è agevolato anche dal comodo volo di linea operato da Lufthansa che collega in poco più di un’ora il capoluogo bavarese ad Ancona. Nello stand si alternano operatori incoming Marche che hanno aderito alla richiesta della Regione Marche che si fa carico dei costi dello spazio espositivo senza oneri aggiuntivi per gli operatori.

L’area di Pesaro è rappresentata dal Gruppo Albergatori di Gabicce Mare/Baia delle Ginestre, Ascom e Riviera Incoming e Break in Italy; Fano e Marotta sono rappresentati dagli Alberghi di Fano e dal TO Maritaly Gazzella Viaggi;

l’ Associazione Operatori turistici di Grottammare è in rappresentanza della Riviera delle Palme mentre il Piceno è rappresentato dal TO Piceno Tour;

l’area di Ancona vede la partecipazione delll’Associazione Riviera del Conero Colli dell’Infinito;

l’Associazione Cupramontana accoglie presta invece proposte di vacanze rurali nell’area della Vallesina;

il Fermano e l’area di Macerata vedono la presenza dell’Associazione Marca Fermana e del To Living Italy.

In occasione della Fiera di Monaco la Regione Marche ha promosso incontri mirati con circa 22 tour operator e agenzie di Viaggio della Baviera interessate al prodotto Italia e Marche in particolare. Ad arricchire le proposte di vacanza nella nostra regione saranno disponibili le nuove cartine tematiche dedicate al turismo plein air, tema che interessa il pubblico della Fiera in particolare la mappa delle aree di sosta e gli itinerari che si possono percorrere in caravan o camper, gli itinerari tra le 22 Bandiere Arancioni e i 23 Borghi più belli D’Italia e i Borghi Autentici che contraddistinguono la nostra regione.

In distribuzione anche l’edizione 2017 di Marche Geographic il catalogo vacanza della Destinazione Marche, il catalogo in lingua tedesca del Cluster Mare e il catalogo #ruralmarche disponibile anche in lingua tedesca, realizzato nell’ambito del progetto di cooperazione Regione Marche/ GAL con i fondi PSR 2007/2013.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 261 volte, 1 oggi)