SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il morale, in casa rossoblu, dopo le ultime vittorie è tornato buono.

Mister Stefano Sanderra vuole dare continuità alla momento positivo e sta facendo lavorare sodo i suoi calciatori in vista della sfida casalinga contro il Forlì il 12 febbraio allo stadio “Riviera delle Palme”.

Fra i protagonisti di quest’annata c’è Loris Damonte. Al momento, per il ragazzo originario di Savona, ci sono quindici presenze con la Samb.

Il giocatore (ex Alessandria, Messina Pistoiese e Varese in serie B) nel pomeriggio dell’8 febbraio, in conferenza stampa, ha espresso il suo pensiero riguardante al campionato della Sambenedettese.

“Cerco di allenarmi al meglio per dimostrare in campo, quando sono chiamato in causa, il mio valore” ha affermato il calciatore.

Riguardo al cambiamento di ruolo, il giocatore ha dichiarato: “Mi sto abituando a giocare da mediano, riesco ad esprimere le mie qualità. Lo faccio per la mia squadra e naturalmente anche per me stesso, per migliorare”.

Ogni tanto è stato ‘punzecchiato’ dal Patron Fedeli: “Onestamente ho cercato di isolarmi da tutto ciò che c’è all’esterno. Critiche e complimenti. La cosa più importante è dare tutto in campo. Il Presidente fa le sue considerazioni e non sta a me commentarle, preferisco rispondere in campo”.

Sul cambio Palladini-Sanderra, Damonte non ha notato particolari differenze: “Non è cambiato molto, sono entrambi ottimi mister ma giochiamo con un modulo simile. Sono cambiati solamente i risultati che però tante volte sono anche condizionati da fattori inerenti alla partita, un caso singolo o un episodio sfortunato. Sicuramente c’è stata una scossa psicologica che accade ogni volta che si cambia trainer”.

Sul momento positivo dei rossoblu, il calciatore ha commentato: “Siamo contenti di questa piccola serie positiva perché venivamo da un periodo difficile. Ora ci attende il Forlì che è una squadra in ripresa e ci attendono altre partite molto difficili. Faremo di tutto per portare punti a casa”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 341 volte, 1 oggi)