SERVIGLIANO – Episodio criminale nella tarda mattinata del 7 dicembre, Alle ore 13.20 circa, a Servigliano, i carabinieri della locale Stazione e della Stazione di Santa Vittoria in Matenano hanno tratto in arresto, nella flagranza dei reati di tentata rapina aggravata e porto abusivo di arma clandestina, un ragazzo di 22 anni.

Il giovane pochi minuti prima, con il volto coperto da passamontagna, ha fatto irruzione nell’Ufficio Postale situato in via Caduti di Nassiriya e, puntando una pistola alla cassiera, tentava di farsi consegnare l’incasso ma veniva disarmato da due utenti dell’Ufficio Postale che unitamente ai carabinieri immediatamente intervenuti, riuscivano a immobilizzare il rapinatore.

Durante la colluttazione con uno dei due uomini, dalla pistola del rapinatore, accidentalmente, partiva  un colpo che attingeva un battiscopa della filiale.

Sono in corso le indagini sull’arma, una pistola Beretta calibro 9, illegalmente detenuta.

La pistola, l’ogiva, il caricatore con altri 5 proiettili ed il passamontagna sono stati sottoposti a sequestro.

Il sopralluogo ed i rilievi di polizia scientifica sono stati eseguiti dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montegiorgio.

L’arrestato è stato condotto presso la Casa di Reclusione di Fermo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 596 volte, 1 oggi)