SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nell’ambito di “Io non rischio”, campagna nazionale per le buone pratiche di protezione civile, sabato 15 e domenica 16 ottobre i volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile di San Benedetto del Tronto e l’associazione CISAR di San Benedetto del Tronto saranno presenti in Piazza Giorgini per incontrare la cittadinanza, consegnare materiale informativo e rispondere alle domande su cosa ciascuno di noi può fare per ridurre il rischio alluvione.

Per il sesto anno consecutivo, dunque, il volontariato di Protezione Civile, le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si impegnano insieme per una campagna di comunicazione nazionale sui rischi naturali che interessano il nostro Paese. Più di 4.000 volontari e volontarie di protezione civile allestiranno punti informativi in circa 430 piazze distribuite su tutto il territorio nazionale per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, alluvione e sul maremoto.

“Io non rischio” – campagna nata nel 2011 per sensibilizzare la popolazione sul rischio sismico – è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas – Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Reluis – Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica.

L’elenco dei comuni interessati dalla campagna è online sul sito ufficiale della campagna, HYPERLINK “http://www.iononrischio.it”www.iononrischio.it, dove è inoltre possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto o un maremoto.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 142 volte, 1 oggi)