SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Tecno non molla un centimetro e, seppur già campione in virtù della vittoria esterna del turno precedente a Grottammare, si congeda dal campionato di serie C2 di calcio a cinque con un’altra grande prestazione, a suggello di una stagione fantastica per il team del presidente Arcangelo Grossi. Vittima di turno quel Real Ancaria (battuto 6-5) che fino a poche giornate fa inseguiva proprio i rivieraschi e contendeva loro la vittoria finale del torneo, ma che con la sconfitta patita al Palaspeca perdono anche la seconda piazza e ora sono costretti a giocare la semifinale playoff con il Csi Stella e, in caso di successo, l’eventuale finale in trasferta contro il Fermo 1990.

Se qualcuno poteva pensare ad una Tecno già in festa e remissiva si è sbagliato di grosso, visto che il comportamento poco sportivo degli abruzzesi nella partita d’andata aveva lasciato il segno nei ragazzi del mister Leonardo Grossi, che animati dal solito spirito guerriero mettono in campo tutte le energie per superare gli avversari. Il primo tempo però racconta di una Tecno tanto volitiva quanto imprecisa, che compie autentici suicidi difensivi che permettono ai gialloblù abruzzesi di chiudere la prima frazione di gioco sul vantaggio di 4-2 con marcature per la Tecno di Sciarra e Cocciò. Come è capitato spesso però in questo campionato, mister Leonardo Grossi tocca le corde giuste dei suoi giocatori nell’intervallo e la ripresa è tutta un’altra musica.

Prima Mariani (ottima la sua prova nel secondo tempo) e poi ancora il capitano Cocciò pareggiano i conti, ma è ancora il Real Ancaria a portarsi avanti 5-4 con un gol direttamente da calcio di punizione, grazie all’ennesimo grossolano errore di giornata della difesa rossoblu. La Tecno quest’anno però è un leone indomabile e lotta fino all’ultimo secondo, centrando il meritato pareggio con Cannella e nei minuti di recupero, grazie anche ad una scellerato atteggiamento tattico della squadra abruzzese, arriva il gol vittoria (ancora di Cannella) che fa esplodere la gioia dei supporter di casa.

La Tecno da parte sua con questa vittoria suggella un campionato vinto meritatamente e si appresta ad affrontare il mini torneo per il titolo regionale contro l’Ankon Nova Marmi (vincitore girone A) e  il Futsal Potenza Picena (vincitore Girone B).

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 135 volte, 1 oggi)